Codice Etico

Codice Etico per Consulenti del Sonno Infantile & Regolamento interno associati

  1. Premessa
    L’Associazione italiana consulenti del sonno infantile è fondata con lo scopo di dare supporto alla Professione di Consulente del Sonno Infantile ed è rivolta a Professionisti in tale senso e a tutti coloro che sono interessati al predetto tema.

    Il presente Codice Etico vuole fornire le linee guida che promuovono l’alta qualità e l’etica professionale nei servizi di Consulenza del sonno infantile e degli associati.

    Tali standard etici sono il cuore della professione di Consulente del sonno infantile e ogni membro dell’associazione è tenuto a seguirli.

  2. Scopo del Codice Etico
    Il principale scopo di questo Codice Etico è stabilire un quadro di riferimento solido e ben definito per la pratica etica nella consulenza del sonno infantile.

    Questo quadro è progettato per:
    – Promuovere l’alta qualità dei servizi.
    Tutti i membri sono tenuti a fornire servizi di consulenza che rispettino i più elevati standard di cura e che siano personalizzati per soddisfare le esigenze specifiche di ogni famiglia.
    – Garantire l’integrità professionale.
    Attraverso l’adesione a questo codice, il Consulente del sonno infantile si impegna a essere trasparente, onesto e integro in ogni aspetto di questo lavoro.
    – Proteggere il benessere dei bambini.
    Questo codice fornisce le linee guida per assicurare che le pratiche di consulenza siano sicure, efficaci e nel migliore interesse del bambino e della sua famiglia.
    – Sostenere la crescita professionale.
    L’Associazione infatti incoraggia e promuove la formazione continua e la crescita professionale di ogni membro.
    – Stabilire la responsabilità.
    Tutti i membri associati devono considerarsi responsabili delle loro azioni. Ogni membro è tenuto a seguire le linee guida e le norme etiche qui stabilite e sarà soggetto a revisioni e possibili azioni disciplinari per eventuali violazioni, oltre che la vigente normativa italiana, usi e costumi.
    – Elevare la professione.
    Attraverso l’adesione rigorosa a questo codice, aspiriamo a elevarci come professione, guadagnando il rispetto e la fiducia da parte dei clienti, di altri professionisti della salute e della società in generale.

    L’adesione a questo Codice Etico è obbligatoria per tutti i membri dell’Associazione di Consulenti del sonno infantile. Insieme, lavoreremo per garantire che ogni bambino e ogni famiglia riceva la migliore assistenza possibile per il sonno infantile.

  3. Principi Fondamentali
    I Principi Fondamentali servono come le colonne portanti del nostro Codice Etico e stabiliscono le virtù cardine che ogni Consulente del sonno infantile dovrebbe esemplificare nel proprio lavoro.

    Questi principi sono essenziali per costruire una relazione di fiducia con i clienti e mantenere la reputazione della nostra professione.

    Ogni associato deve operare in un regime di onestà e trasparenza, essendo tenuto a fornire informazioni e consigli che siano imparziali e basati su prove scientifiche, senza lasciarsi influenzare da interessi personali o commerciali. Inoltre,
    è necessario che ogni associato sia aperto e trasparente riguardo ai metodi, alle tecniche e alle procedure che intende utilizzare, consentendo così ai genitori o tutori di prendere decisioni informate.

    Ogni associato deve garantire una formazione ad hoc, oltre che la volontà di aggiornarsi attraverso i programmi di formazione continua.

    Ogni associato deve conoscere i propri limiti e agire tenendo conto della rete di network professione dell’Associazione. Ciò significa che se una situazione richiede competenze che vanno oltre la formazione e l’esperienza del consulente, il consulente dovrà consultare o indirizzare i clienti verso altri professionisti con competenze specifiche nel campo necessario.

    Il consulente membro opera in regime di riservatezza, custodendo le informazioni dei clienti con adeguati strumenti.

    L’adesione a questi Principi Fondamentali è obbligatoria per tutti i membri e serve come punto di riferimento etico per la conduzione delle attività professionali.

    Essi riflettono i valori fondamentali della nostra Associazione e costituiscono la base per l’elevata qualità dei servizi forniti da ogni consulente del sonno infantile.

  4. Responsabilità verso i clienti
    La relazione con i clienti è al centro della nostra professione.
    Oltre che alle linee guida indicata dal presente Codice Etico, tale relazione deve essere costruita tenendo in considerazione e rispettando la seguente normativa:
    – Codice in materia di protezione dei dati personali, d.lgs. 30 giugno 2023 n. 196
    – Codice del Consumo, d.lgs. 6 settembre 2005 n. 206
    – Disposizioni in materia di professioni non organizzate, l. 14 gennaio 2013 n. 4

    Inoltre, importante principio a cui il Consulente associato si deve attenere è il seguente: non nuocere. In ogni consiglio o intervento, la sicurezza e il benessere del bambino devono essere la priorità. Qualsiasi pratica che possa danneggiare fisicamente o emotivamente il bambino deve essere evitata.

    Si deve rispettare altrettanto il diritto di autonomia decisionale dei genitori o tutori legali del bambino in merito al piano di sonno, purché queste decisioni non violino prescrizioni di legge. Tale diritto comprende anche il diritto del genitore o del tutore di rifiutare o interrompere un trattamento in qualsiasi momento, e questo diritto deve essere rispettato.

    Ai genitori o ai tutori deve essere garantito il consenso informato, fornendo loro tutte le informazioni necessarie per dare un consenso informato prima di procedere con qualsiasi trattamento o strategia.

  5. Relazioni Professionali
    Le relazioni tra i membri dell’Associazione di Consulenti del Sonno Infantile sono fondamentali per il successo e la crescita della nostra professione.

    Mantenere un alto livello di etica e professionalità nelle interazioni tra colleghi è quindi essenziale.

    Di seguito sono descritti i principi che guidano le nostre relazioni professionali.
    – Collegialità
    Ogni membro dell’associazione è tenuto a trattare i colleghi con rispetto, cortesia e professionalità, indipendentemente dal loro livello di esperienza o competenza.
    Ogni membro è invitato a promuovere un ambiente in cui l’open-source di idee, ricerche e metodi è incoraggiato, contribuendo così al miglioramento collettivo della professione.
    In caso di divergenze professionali o etiche, cercare di risolvere le questioni attraverso un dialogo aperto e costruttivo, evitando comportamenti che potrebbero danneggiare la reputazione dei colleghi o dell’intera professione.
    – Formazione Continua
    Ogni membro dovrebbe puntare a migliorare continuamente le proprie competenze e conoscenze attraverso la formazione continua.
    L’Associazione incoraggia la partecipazione a seminari, workshop, e conferenze rilevanti per il campo del sonno infantile, e dove possibile, condividere le informazioni apprese con la comunità professionale.
    I membri associati si impegnano a partecipare ad un minimo di 6 incontri di formazione l’anno, sia che essi siano tenuti in presenza oppure in modalità telematica.
    Inoltre, i membri sono incoraggiati a contribuire alla crescita della professione attraverso la ricerca, la pubblicazione di articoli e la presentazione in forum accademici e professionali.
    Ai membri è anche richiesta la partecipazione attiva contribuendo al lavoro dell’Associazione attraverso la promozione di seminari o presentazioni in merito a tematiche di cui il membro è esperto.
    Ogni membro dovrà garantire almeno un intervento all’anno organizzando una presentazione online o in presenza.
    – Supervisione e Revisione Peer-to-Peer
    Favorire un ambiente in cui la revisione tra pari è accettata e ricercata come mezzo per elevare gli standard professionali.
    Ogni membro ha una responsabilità verso la comunità di mantenere alti standard etici e professionali. La supervisione e la revisione peer-to-peer sono strumenti per assicurare che tali standard siano mantenuti.
    Se un membro osserva pratiche non etiche o pericolose da parte di un collega, ha l’obbligo morale e professionale di segnalarlo all’associazione per un’ulteriore indagine e possibili azioni correttive.
    L’osservanza di questi principi nelle relazioni professionali non solo rafforza la coesione e la fiducia all’interno dell’associazione, ma contribuisce anche a promuovere la crescita e l’integrità della nostra professione. Il rispetto di tali linee guida garantisce che operiamo in un ambiente che valorizza il supporto reciproco, la competenza e l’elevata etica professionale.

  6. Standard di pratica
    Ogni membro dell’Associazione italiana consulenti del sonno Infantile deve rispettare i seguenti standard nell’esercizio della propria professione per garantire che i servizi forniti siano di alta qualità, etici e conformi alle migliori pratiche del campo.
    – Documentazione
    È necessario mantenere registrazioni dettagliate e accurate delle interazioni con i clienti, dei piani di trattamento, delle valutazioni e dei risultati.
    Tali documenti dovranno essere conservati in modo sicuro e accessibili solo da persone autorizzate, nel pieno rispetto delle leggi sulla privacy.
    – Trasparenza tariffaria
    È necessario fornire una struttura tariffaria chiara e dettagliata ai clienti prima dell’inizio di qualsiasi servizio, evitando costi nascosti o non dichiarati e assicurando che i clienti siano pienamente informati su tutti gli aspetti finanziari della consulenza.
    Tutte le prestazioni dovranno essere dichiarate e dovranno essere rispettate le normative fiscali e di fatturazione.

  7. Uso responsabile dei media e del marketing
    È necessario rispettare gli standard etici del presente Codice Etico nella promozione digitale e territoriale della propria professione.

    I membri associati dovranno attenersi alle seguenti prescrizioni.

    Tutte le informazioni pubblicitarie relative ai servizi offerti devono essere accurate, verificabili e presentate in modo chiaro e comprensibile.

    Abbandonare l’uso di linguaggio che prometta risultati garantiti, rapidi o “miracolosi” che non possono essere sostenuti da evidenze scientifiche solide.

    Le qualifiche, le credenziali e l’esperienza del consulente devono essere rappresentate in modo veritiero e senza esagerazioni.

    È necessario mantenere una condotta professionale nelle interazioni online e sul territorio, evitando linguaggio inappropriato, controversie non costruttive o comportamenti che possano danneggiare la reputazione della professione.

    È vietato divulgare informazioni identificabili su clienti o casi specifici senza il consenso esplicito dei soggetti coinvolti, in conformità con le leggi sulla privacy.

    Quando si condividono articoli, ricerche o informazioni relative al campo del sonno infantile, assicurarsi che le fonti siano affidabili e basate su evidenze scientifiche. Inoltre, fornire il contesto necessario per evitare fraintendimenti.

    Utilizzo del logo dell’Associazione
    I membri associati avranno la possibilità di utilizzare il logo dell’associazione.
    Solo i membri in regola con l’associazione, che hanno aderito al Codice Etico e soddisfano tutti gli standard professionali, possono utilizzare il logo.
    Il logo deve essere utilizzato nel formato e nelle dimensioni fornite ufficialmente dall’associazione, senza alcuna alterazione o modifica.
    Il logo può essere utilizzato su materiali promozionali, siti web, biglietti da visita e documentazione professionale, purché sia chiaro che si tratta di un membro dell’associazione e non dell’associazione stessa.
    Il logo non deve essere utilizzato in un contesto che possa danneggiare la reputazione dell’associazione, o che sia in contraddizione con il Codice Etico.
    I membri non possono cedere o sublicenziare i diritti di utilizzo del logo a terze parti senza il consenso esplicito dell’associazione.
    L’uso contrario a tali prescrizioni o inadeguato del logo sarà motivo di richiesta immediata di rimozione e potrebbe comportare ulteriori azioni di tutela dei diritti dell’Associazione.

Torna in alto